La Caduta di Luis Zapatero e l’EuroZona

2 Commenti a “La Caduta di Luis Zapatero e l’EuroZona”

  • ermetico e incoerente:

    il titolo è riferito a lei che si professa un docente anzi un preside di liceo e il quale dovrebbe avere una mente aperta e aperto al dibattito invece preferisce chiudere le questioni ove possibile bloccando l’utente e privando egli di una rispota qual’ora essa vada contro al suo pensiero.
    avevo capito che non approvava governi stile berluconiano ma direi che l’atteggiamento è idntico una chiusra totale al confronto. ma bene. potrei andare avanti ma finisco qui ovviamente tra il liceo e romanzi immaggino abbia poco tempo è più importante frodare lo stato. non è per legge proibito avere due lavori?creare romanzi è no profit o sono a nome del suo liceo?.non replico ai suoi commenti politici quando lei impone una politica sbagliata prima si trova la soluzione al modo del dibattito e poi si affrontano le cause dei commenti. si vergogni del suo atteggiamento. e eli dovrebbe essere un preside ma con quale cognizione l’hanno assunta.

  • santo105:

    Salve Serafino, seguo i tuoi ottimi video con interesse…crescente ma purtroppo non riesco a condividere la tua chiusura…ermetica e il tuo…fatalismo sulla questione pricipe del patriarcato, cioe quella…monetaria, inoltre secondo me incorri nella concezione erronea ma diffusissima di assimilare lo stato a una famiglia, non è proprio cosi, lo stato puo creare moneta e impiegarla per lavoi pubblici semza o con limitate spinte inflazionistiche, inoltre come dimostra l esempio dell inghilterra in cui anche se stanno messi male come o piu di noi, tuttavia i loro bond non hanno problemi perche hanno la moneta…sovrana, ecco il nostro fatale errore, avere una moneta…straniera come l euro da usare a debito, il nostro benessere pur essendo come dici tu calante di fronte all oriente, se lo stato spendesse in deficit e ricorresse a una forma blanda di autarchia, tutto si risolleverebbe come dimostrano i numerosi casi di questo genere, l ultima dei quali è…l argentina, cari saluti e….dai un occhiata alla modern money teory che l ottimo Paolo Barnard si sta adoperando a diffondere.

Lascia un Commento

*

Ultime pubblicazioni
Area riservata
Questo sito e gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies per migliorare l’esperienza di navigazione e per offrire contenuti in linea con le sue preferenze. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsente all’uso dei cookies. Se vuole saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clicchi qui. | Chiudi